Torta di mele

Pubblicato il da cuocavale

Questa ricetta è davvero semplice, visto che come base si usa la classicissima torta allo yoghurt, ma con le mele e la marmellata io la trovo superlativa, la faccio circa una settimana si e una no, in fondo non è nemmeno troppo calorica, e in un paio di giorni...sparisce!!!

INGREDIENTI (le misure si prendono con il vasetto dello yoghurt):




- 1 Vasetto di Yoghurt alla frutta (a piacere)
- 2 Uova
- 3 Vasetti di Farina
- 2 Vasetti di Zucchero
- 1/2 Vasetto di Olio di Semi
- 1 Bustina di lievito
- 1 Pizzico di sale
- Mele
- Marmellata di Pesche


In una terrina amalgamare tutti gli ingredienti insieme (io per fare prima uso lo sbattitore elettrico)



fino ad ottenere un impasto denso e omogeneo. Se risultasse troppo duro (a volte dipende dalla grandezza delle uova o dal tipo di yoghurt utilizzato) aggiungere un goccio di latte ma attenzione, non deve venire troppo fluido.


Affettare sottilmente le mele


e preparare uno stampo a cerniera imburrato e infarinato


Versare il composto nella tortiera livellandolo bene e sbattere un po' per eliminare eventuali bolle


poi disporre le fettine di mela, sovrapponendole leggermente, sopra all'impasto


La torta è pronta per essere infornata a 180° per circa 30/40 minuti (fate la prova del coltello, che deve risultare asciutto). Nel frattempo sciogliete qualche cucchiaio di marmellata con un cucchiaio di acqua in un pentolino (sul fuoco). Ecco la torta appena sfornata.


A questo punto aspettate che la torta si sia raffreddata (se riuscite a resistere eheh) e poi spennellatela con la marmellata di pesche, sia sopra alle mele che sui lati.
Per i più golosi...eventualmente si può tagliare la torta a metà e mettere la marmellata anche in mezzo (a Cristian piace così!!!).


Con tag dolci

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

tjda08 04/10/2009 19:02

sembra buona...
vieni a trovarmi sul mio blog quando vuoi...

Laura 04/05/2009 19:02

beh? e altre ricette? ragazze io vi seguivo! non avrete smesso vero?